lunedì 11 novembre 2013

Viaggio in Provenza

Il fondatore dell'Occitane, Olivier Baussan, è un provenzale doc con un amore speciale per i profumi e per la sua terra. Aveva il desiderio di rivivere i suoi ricordi degli inverni trascorsi in Provenza. Ricordi che mescolavano la malinconia dell'autunno e l’emozione del cambiamento in arrivo.

Così ha chiesto aiuto a Karine Dubreuil, naso di L’Occitane, che conosce il paese fin dai tempi dei banchi di scuola, quando cominciò il suo percorso alla profumeria Roure di Grasse. È nato così Fleur d'Or e Acacia, perché in questo periodo i soffici fiori della mimosa si fondono con i lontani profumi portati dal vento dell’Acacia del Mediterraneo. Proprio l'assoluta di Mimosa di Grasse e l'Acacia del bacino del Mediterraneo costituiscono il cuore di questo profumo. L’accordo di Acacia e Assoluta di mimosa rievoca il momento in cui gli aranci entrano in fiore e illuminano il mese di dicembre. Per questo le note di testa sono agrumate, limone e bergamotto, mentre le note di fondo sono di legno bianco e muschio.

Oltre al profumo questa fragranza è stata usata anche per un olio illuminante arricchito da glitter, sapone, crema mani, bagno doccia, crema corpo e candela profumata. Per sperimentare il teletrasporto dal bagno di casa propria ai guardini invernali della Provenza.