mercoledì 11 giugno 2014

Capelli: gli oli per l'estate

Anche i capelli hanno bisogno di protezione. Dai raggi del sole, dalla sabbia, dalla salsedine. Dei semplici oli vegetali vanno benissimo per idratare e proteggere, anche l'olio di oliva. Alcuni però sono meglio di altri: quelli ricchi di omega 3 e 6, di antiossidanti e di una protezione solare naturale.
Ecco la mia top five

 

 
Olio di broccoli

Il motivo per cui l'ho scelto è che composto per il 53% di acido erucico, una sostanza in grado di lucidare i capelli. È un olio denso, viscoso, con un leggero odore che va coperto con qualche goccia di olio essenziale.  Per questo va messo con parsimonia, poche gocce alla volta, qualche goccia di più per avere un'effetto gel disciplinante e anticrespo.

È in grado di filtrare moderatamente i raggi solari e l'alto contenuto di acidi grassi essenziali rende i capelli più elastici. Per saperne di più leggi qui

Nome inci: Brassica oleracea italica seed oil

 

Olio di karanja

È l'olio del momento, amato proprio perché in grado di filtrare i raggi UV e per questo inserito in molti oli e creme solari. Non ho ancora trovato però una fonte attendibile che dica qual è esattamente il suo grado di protezione. Anche con un Spf 6, si rivela comunque strategico per i capelli tinti, di cui previene lo scolorimento. Mi piace anche per le sua proprietà nutritive ed emollienti.

Nome inci: Pongamia glabra seed oil

 

Olio di sapote

Questo è proprio specifico per i capelli, specie quelli radi e sfibrati. Non a caso è parente stretto dell'olio di argan e del burro di karité, visto che appartiene alla famiglia delle sapotacee.

Dicono che sia efficace anche per fermare la caduta dei capelli, di sicuro li rende più morbidi e voluminosi, prevenendo le doppie punte. Ed è adatto per i capelli secchi e grassi. Perfetto per le irritazioni e gli eritemi del cuoio capelluto che in estate sono abbastanza frequenti.

Nome inci: Pouteria sapota oil

 

Olio di cocco, monoi

Personalmente non amo moltissimo l'olio di cocco che trovo molto unto sui capelli, ma non posso resistere al monoi, cioè all'olio di cocco con l'estratto dei fiori di tiaré... che ha il profumo dell'estate. L'uso migliore è un impacco massiccio in spiaggia, pettinando poi i capelli all'indietro, per un effetto bagnato che dura tutto il giorno e una protezione completa, perché anche quest'olio filtra in parte i raggi UV. La sera occorrerà uno shampoo accurato per toglierlo, ma i capelli saranno morbidissimi.

Nome inci: Cocos nucifera oil, Gardenia Tahitensis extract

 

Olio di avocado

Protegge dai raggi solari, si assorbe facilmente e ne basta poco per nutrire i capelli. L'olio di avocado è uno dei miei preferiti. Contiene un'alta percentuale di acidi grassi essenziali che rinvigoriscono e rendono i capelli più elastici, ma soprattutto tante vitamine,  fitosteroli, avocatine... Spalmandolo sui capelli non dimenticate di massaggiare anche il viso: fa un gran bene al collagene della nostra pelle (se vuoi saperne di più clicca qui).

Nome inci: Persea gratissima