giovedì 12 giugno 2014

una saponetta per la Siria

simulazione-sap-SUQ.jpgChe una saponetta possa aiutare la popolazione siriana non è facile da immaginare. A meno che i soldi ricavati dalla sua vendita non vengano devoluti.
Ed è proprio quello che il saponificio Gianasso intende fare con una saponetta special edition all'olio di oliva. Tutti i ricavi andranno all'associazione Time for Peace, per finanziare il progetto "Protesi per la popolazione siriana".
L'iniziativa è legata al festival Suq, in programma dal 13 al 24 giugno al porto antico di Genova.
Domenica 15 giugno, dalle ore 17.00, il Suq ospiterà un incontro aperto al pubblico: la cantante siriana Mirna Kassis, accompagnata da Roberta Testa, responsabile marketing de I Provenzali, porterà la sua testimonianza sulla reale condizione della Siria in questo periodo. E sarà spiegato nei dettagli il progetto che prevede di migliorare la qualità e il numero di protesi, per i tanti feriti siriani. 
Al termine dell'incontro Mirna Kassis accompagnata dal violoncellista siriano Salah Namek farà ascoltare al pubblico alcuni canti tradizionali del suo paese.