lunedì 11 gennaio 2016

Olio di avocado - inci: persea gratissima oil


È l’olio specifico per pelli mature, dicia­mo pure rugose e atoniche, e per pelli secche, disidratate e spente. Io lo adoro e lo metto sempre nelle mie creme. Contiene infatti fino al 74% di acido oleico (in questo assomiglia all'olio d'oliva) e circa il 10-14% di acido linoleico (Omega 6).

È però la frazione insaponifica­bile a essere particolarmente abbondante (fino al 12%) e preziosa, ricca com’è di vitamina E e vitamina A, dell’idratantissi­mo squalene, di triterpeni, fitosteroli e avocatine. Se vuoi vedere gli effetti dell'avocado clicca qui.

Grazie a questa composi­zione penetra facilmente nella cute e facilita l’assorbimento di altri principi attivi. L’acido linoleico e la frazione insa­ponificabile sono ritenute in grado di stimolare l’attività dei fibroblasti, le cellule che nella nostra pelle producono collagene e acido ialuronico. Le avocatine invece aiutano a inibire la collagenasi: un processo che distrugge il collagene. Per avere intere queste proprietà però bisogna scegliere l'olio vergine, non raffinato. È verde scuro e denso ma ha comunque un odore non sgradevole. Quello raffinato è quasi incolore e inodore, ma ha perso quasi tutte le vitamine, le avocatine e i fitosteroli.

Possiede la capacità di filtrare moderata­mente i raggi del sole. In una crema va inserito in piccole dosi. L’olio è ricavato dalla polpa del frutto, l’alto contenuto di vitamina E e di sostanze antiossidanti lo conserva dall’irrancidimento per lungo tempo.